Ci presentiamo

ATIS Aziende ticinesi imprese di spedizione e logistica

Il punto di riferimento per gli spedizionieri ticinesi

Gran parte dell’economia ticinese ruota attorno al mondo delle spedizioni, della logistica e delle dogane in quanto il Ticino, per la sua posizione strategica, è da sempre considerato come un importante crocevia tra il nord ed il sud dell’Europa. Data l’importanza delle operazioni internazionali, le aziende che rientrano in questo particolare settore svolgono quindi un ruolo trainante sia per l’intera economia elvetica che per quella del nord Italia, al fine di operare al meglio in un ambito così delicato, negli anni, gli operatori del settore hanno creato alcune associazioni per condividere le problematiche del gruppo. Qui presentiamo ATIS, ovvero Aziende ticinesi imprese di spedizione e logistica, vero e proprio punto di riferimento per tutti gli spedizionieri, recentemente rinnovata e rinvigorita nei suoi intenti e fondamenti.

ATIS ha sede nel Canton Ticino ed esiste ormai da oltre 60 anni: oggi raggruppa quasi 40 associati e negli anni ha operato per tutelare e migliorare la capacità d’azione dei suoi soci, così come esplicitato nel suo statuto dove si legge che essa “persegue, senza fini di lucro, gli interessi delle Case di spedizione internazionali presenti sul territorio ticinese e si propone l’obiettivo di tutelare, promuovere ed elevare il prestigio professionale della classe degli spedizionieri e di rafforzarne lo spirito di solidarietà”.

Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da notevoli criticità e forti cambiamenti, che purtroppo hanno visto gli spedizionieri solo come spettatori non protagonisti in quest’epoca di evoluzioni che li ha toccati direttamente e per le quali gli operatori non hanno potuto fare altro che subirne solo gli effetti negativi. Senza entrare nel dettaglio delle problematiche vissute e sulle quali comunque gli spedizionieri si sono sempre trovati a discutere e confrontarsi, ad un certo punto è sorta l’esigenza di apportare un cambiamento all’interno dell’associazione: era giunta l’ora di agire per tutelare gli interessi della categoria e per mettere in pratica l’obiettivo, sopra volutamente citato, che unisce i soci dell’ATIS e per il quale essi si trovano a condividere idee ed a prendere decisioni.

I soci hanno così deciso che era necessario dare una nuova immagine, un nuovo modo di operare, cercando di avere maggior contatto con le aziende e con le loro problematiche perché troppo spesso, di fronte a questioni comuni, si erano trovati divisi su impostazioni differenti e questo non ha fatto altro che rendere tutti più deboli e vulnerabili. Da questa idea è rinata la nuova ATIS, “nuova” non in riferimento all’insieme di regolamenti che regolano l’associazione stessa, che rimangono inalterati, ma per il chiaro e fortemente voluto intento di perseguire finalmente con risolutezza gli obiettivi prefissati.

ATIS oggi è una cooperativa forte, capace di salvaguardare gli interessi comuni ai soci e di coordinare le loro azioni considerando la categoria degli spedizionieri come un insieme, un “tutt’uno”. Associarsi ad ATIS oggi significa che “l’unione fa la forza” in quanto l’associazione sostiene ed aiuta concretamente i propri soci mettendo in campo le proprie competenze e rendendo più semplice ed efficiente il settore in cui essi operano.

Per fare questo ATIS può contare su solide basi finanziarie e su un numero sempre crescente di soci per sostenere ogni azione comune. In effetti, oltre ad aver intrapreso delle forti misure di risparmio e concesso degli sconti considerevoli per gli attuali e per i nuovi soci, allo stesso tempo l’associazione punta a coinvolgere la maggior platea possibile del settore della logistica e dei trasporti, grazie all’introduzione di una dettagliata distinzione tra i soci (attivi, sostenitori, individuali ed onorari), concedendo quindi diritti e doveri ben differenziati, compreso il diritto di voto non concesso a tutte le categorie. ATIS mira in pratica ad avere delle valide basi economiche, grazie a maggiori entrate, senza peraltro perdere l’identità storica che contraddistingue l’associazione stessa.

Sinteticamente, dato che la filiera della logistica si estende a vari operatori, ATIS ha deciso di mantenere la sua identità con i soci attivi, nel contempo i soci sostenitori potranno approfittare del know-how degli spedizionieri con notevoli vantaggi pratici. Esistono poi i soci individuali, che sono tutti coloro che desiderano dimostrare la loro appartenenza ad ATIS come singoli ed infine i soci onorari, ovvero le persone che si sono distinte per meriti particolari o che si sono fatte particolare onore nel sostenere ATIS o le finalità da essa perseguite e, per questo, sono state insignite della qualità di socio onorario dall’assemblea dei soci.

Oltre a puntare sull’unità al suo interno, ATIS si è impegnata per creare un network che possa sostenere le idee, le iniziative e le lotte comuni. In pratica sono stati creati dei punti di riferimento esterni alla cooperativa con i quali ATIS ha dei rapporti di “gemellaggio” che accrescono ulteriormente la capacità d’azione del gruppo: sono in essere delle collaborazioni con l’Associazione nazionale SSC (Swiss Shippers Council), che rappresenta ATIS a livello nazionale, con l’ASTAG (Associazione svizzera dei trasportatori stradali) e con la Spediporto di Genova.

Si aggiunga che ATIS ha saputo cogliere in tempo le potenzialità dei nuovi strumenti d’informazione, di comunicazione e di coinvolgimento dei soci: il sito web della nostra cooperativa (www.atis.swiss) è stato totalmente rifatto, aggiornandolo ed inserendo contenuti e grafica innovativi, creando una piattaforma che potesse essere una base per la partecipazione attiva e diretta dei soci, anche grazie alla creazione di un’area riservata (accessibile con login e password) in cui leggere immediatamente le novità di ATIS e gli interventi rilevanti.

Per il futuro ATIS ha progetti importanti ed ambiziosi, tra cui l’elaborazione di un contratto collettivo di lavoro sostenibile per i propri soci da presentare alle organizzazioni sindacali per il dovuto iter burocratico.

Insomma, ATIS torna con decisione al centro del settore delle spedizioni e della logistica ticinesi e si propone come interlocutore unico dell’intera categoria: un passo avanti che potrà solo far bene ad alcuni settori trainanti per l’economia elvetica, come il commercio e le spedizioni internazionali.

Seguici su

Dove siamo

ATIS società cooperativa ticinese
imprese di spedizione e logistica
Via Santo Stefano 33
6832 Pedrinate Svizzera