“C’è dumping nel settore degli spedizionieri”

Il Governo risponde all’interrogazione di Fonio: “Nel 2017, 16 permessi G su 51 registravano salari sotto i 3’000.-“

Il Consiglio di Stato ha risposto all’interrogazione del deputato PPD Giorgio Fonio, che aveva chiesto lumi sulla situazione salariale nel settore degli spedizionieri (vedi articolo suggerito). Nella sua risposta l’Esecutivo ha evidenziato come in 15 anni il numero di apprendisti si accresciuto dagli 8 del 2002 agli 11 del 2017, ma non ha saputo indicare quanti apprendisti di commercio siano stati assunti al termine della formazione e quanti siano finiti in disoccupazione.

Nel corso del 2015 sono stati registrati 69 nuovi permessi per frontalieri e in 27 casi il salario (standardizzato a una settimana lavorativa di 40 ore) risultava inferiore a 3’000 franchi mensili. L’anno successivo i permessi G rilasciati sono sati 84, 25 dei quali facevano registrare un salario al di sotto della soglia dei 3’000 franchi mensili. I dati del 2017 non sono ancora definitivi ma al momento ne risultano essere stati rilasciati 51. In 16 casi hanno registrato un salario inferiore dei 3’000 franchi al mese.

“E quando verrà presentata la domanda di obbligatorietà generale del Contratto collettivo di lavoro?”

“Nell’ambito di una domanda di conferimento dell’obbligatorietà generale di un CCL il Consiglio di Stato ha innanzitutto il compito di istruire la domanda – ha spiegato il Governo – Ciò comporta un esame preliminare/formale per la verifica dell’adempimento delle condizioni legali, sia da parte dell’autorità cantonale (USML) che federale (SECO). Se la valutazione è positiva la domanda è pubblicata sul Foglio ufficiale con il termine di 30 giorni per un’eventuale opposizione. Scaduto questo termine il Consiglio di Stato decreta l’obbligatorietà generale”. Il Governo, infine, si è detto cosciente delle problematiche legate a questo settore e “cercherà di assicurare un corretto e celere svolgimento di questa procedura”.

(fonte: ticinonews https://www.ticinonews.ch/ticino/459346/crsquoe-dumping-nel-settore-degli-spedizionieri)

 

Articoli recenti/collegati

LA FRONTIERA DEL DUMPING (RSI – Falò)

Comunicato stampa